In un mondo sempre più digitale anche le serrature diventano “smart o elettroniche”. Vediamo cosa sono le serrature biometriche, digitali e elettroniche.

L’evoluzione della tecnologia interessa tutti i settori, compreso quello delle serrature. Qualche anno fa non ci saremmo mai sognati che le serrature potessero diventare “intelligenti” eppure alcune aziende invece hanno scommesso su un’evoluzione altamente tecnologica delle serrature per garantire nuovi standard di sicurezza. Sono così nate le serrature elettroniche e biometriche.

Una precisazione dallo staff di Casa della Serratura: serratura normale VS serrature elettroniche

Il nostro staff tiene a precisare un concetto fondamentale per completezza di informazioni.

Le serrature “tradizionali” di media/alta fascia hanno nel loro interno meccanismi che racchiudono secoli di esperimenti, perfezionamenti e studi effettuati da fabbri, artigiani, esperti del settore delle serrature.

Una serratura elettronica, attualmente, non ha la stessa tecnologia contenuta in una serratura standard e non è la stessa cosa perché si tratta di una tecnologia applicata a un sistema di chiusura.

Iniziamo ora la nostra analisi.

Agli antipodi della tecnologia applicata alle porte: le serrature elettriche

Prima di parlare di serrature “del futuro” dobbiamo però prendere atto che da tempo si cerca di applicare la tecnologia alle nostre porte. Se ci pensiamo le prime serrature veramente “intelligenti” possono essere considerate le serrature di hotel e alberghi che sfruttavano, e sfruttano tutt’ora, le chiavi elettroniche: le porte di queste strutture recettive si aprono solo se il chip invia “il giusto input”. Ovviamente non si usa una chiave tradizionale ma una “card” (una carta) con un codice univoco. Senza di essa, la serratura di una porta non può essere aperta con il “vecchio” grimaldello.

Cosa sono le serrature biometriche: a impronta digitale o con scansione della retina

Una delle evoluzioni che sicuramente ci sembrano invece più “futuristiche” sono le serrature biometriche. Sono così chiamate perché riescono a riconoscere e interpretare parti del nostro corpo.
Siamo abituati a vedere film di fantascienza in cui appunto porte o casseforti si aprono solo con lo sguardo o con il dito della persona autorizzata, eppure il meccanismo di apertura e chiusura di una moderna serratura biometrica funziona proprio così.
La serratura è collegata a un minuscolo chip che immagazzina perfettamente la forma del nostro occhio o le nostre impronte digitali e che li riconosce come “unici proprietari autorizzati a aprire la serratura”. Come conseguenza qualsiasi altra persona che non rientra nella lista “degli autorizzati” non fa scattare il meccanismo di apertura della porta.

Serrature smart: con wifi e bluetooth. Le caratteristiche.

Arriviamo infine alle serrature “smart”. Sono così chiamate perché utilizzano un vero e proprio software con cui si possono controllare numerosissimi aspetti della nostra serratura. La loro modernità è che si crea un vero e proprio sistema di comunicazione che sfrutta il Wi-Fi delle nostre case o il bluetooth del nostro smartphone. Qualche esempio?
– Si possono impostare apertura e chiusura della porta a orari prestabiliti;
– Si può collegare la serratura al nostro sistema di illuminazione e sicurezza;
– Si possono dare accessi a determinate persone;
– Si può controllare la serratura tramite un’applicazione del nostro smartphone.

Quale sarà il prossimo passo delle serrature “del futuro”. Staremo a vedere! Noi intanto siamo ci teniamo sempre aggiornati per darvi un servizio sempre in linea con le vostre richieste!